Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Marco Caputo Trio

19 Ottobre 2018

Il talentuoso batterista Marco Caputo riunisce accanto a se due fra i più rappresentativi musicisti del panorama jazzistico nazionale: il chitarrista Luciano Zadro ed il contrabbassista Valerio Della Fonte. Il trio, caratterizzato da grande interplay e da una notevole carica ritmica, nasce con l’intento di esplorare le possibilità espressive di una piccola formazione, in cui il timbro delle corde, di pelli e piatti costituisce un alveo sonoro su cui innestare sapienti dialoghi. Il repertorio proposto, oltre che presentare dei brani originali, spazia da celebri standards jazz a brani latin e anche canzoni pop reinterpretate in chiave jazzistica. Fra gli autori più gettonati troviamo gli intramontabili Duke Ellington e Cole Porter ma anche Charlie Mingus, Wayne Shorter, Chick Corea, Pat Metheny e Stevie Wonder.

Luciano Zadro
Dopo il diploma di “Jazz Master”, conseguito presso il Centro Didattico Musicale di Milano diretto da Filippo Daccò, dall’anno 1987 al 1994 frequenta corsi accademici con i più qualificati musicisti di fama internazionale: Mike Stern, Joe Diorio, Mick Goodrick, John Scofield, Pat Martino, Pat Metheny, Jim Hall, Robben Ford, Frank Gambale, Pat Martino, Wolfang Muthspiel, Scott Henderson.Ha partecipato come docente a seminari di improvvisazione e strumento presso il Conservatorio di Musica di Lugano. Attraverso queste ed altre esperienze formative, dedica poi un particolare approfondimento ai generi Jazz, Rock, Funky, Sud Americana, Fusion e Blues. Collabora con importanti musicisti del panorama jazz italiano e americano esibendosi nei principali jazz club di tutta Italia ed all’estero (Inghilterra, Spagna, Portogallo), affiancando nomi illustri come Tullio De Piscopo, Massimo Moriconi, Stefano Bagnoli, Laura Fedele, Tony Arco, Ellade Bandini, Maxx Furian, Danilo Rea, Phil Woods, Eric Marienthal, Franco Ambrosetti e molti altri. Nel campo della musica pop ha collaborato con artisti come Fabio Concato, Mina, Nek, Dori Ghezzi, Amii Stewart. E’ stato per quindici anni titolare di corsi di chitarra moderna presso il Centro Didattico Musicale di Milano, affermato centro di formazione di chitarra moderna e jazz, a fianco del Maestro Filippo Dacco’ . Nell’anno accademico 2010/11 ha avuto l’incarico di docenza presso il Conservatorio Bellini di Catania per corso di chitarra jazz. Dal 2017, dopo aver vinto il bando di Concorso per la selezione dei corsi pre- accademici ad indirizzo jazz pop, insegna come docente, presso il Conservatorio Donizetti di Bergamo. Dal 2016 rappresenta il marchio D’Addario tramite il gruppo internazionale Bode e da oltre 10 anni rappresenta uno dei marchi più importanti di chitarre Ibanez. Numerose sono le incisioni discografiche a cui ha preso parte in qualità di sideman.

Valerio Della Fonte
Diplomato in contrabbasso presso il Conservatorio di Cuneo ed in jazz presso il Conservatorio di Brescia, inizia verso la fine degli anni ’80 lo studio del jazz frequentando il Centro Professione Musica di Milano dove studia con Attilio Zanchi. Partecipa, inoltre, a seminari di perfezionamento con docenti come Bill Frisell, Steve Swallow, Bob Moses e John Lockwood. A metà degli anni novanta frequenta le master class organizzate a Tirano (SO) dove ha modo di studiare con Mick Goodrick, Jerry Bergonzi, Joe Diorio, Gary Chaffee, Dave Santoro, e dove ottiene una borsa di studio che gli consente un periodo di studi, nel 1999, presso l’Hartford Conservatory (CT, USA) dove approfondisce lo studio del jazz. E’ attivo sia nel campo della musica classica (collabora con orchestre sinfoniche e formazioni cameristiche) che in quello jazzistico, settore nel quale ha avuto modo di esibirsi nei principali jazz club italiani ed in importanti teatri e jazz festival in Italia e all’estero (U.S.A., Spagna, Olanda, Germania, Francia, Portogallo, Svizzera) collaborando con molti musicisti di rilievo, fra cui:
Maurizio Giammarco, Eliot Zigmund, Jimmy Greene, Francesco Bearzatti, Fabrizio Bosso, Emanuele Cisi, Marco Tamburini, Danny Grissett, Greg Hutchinson, Andrea Dulbecco, Xavier Davis, Quincy Davis, Paolo Birro, Stefano Bagnoli, Paolo Tomelleri, Bruno De Filippi, Achille Succi, Nexus, Gianni Cazzola, Andrea Pozza, Robert Bonisolo, Dado Moroni, Willie Jones III, Sandro Gibellini, Massimo Manzi, Garrison Fewell, Jim Rotondi, Lino Patruno, Giovanni Falzone, Ewan Svensson. Ha preso parte a circa 35 incisioni discografiche in qualità di “sideman” mentre é del Settembre 2005 la pubblicazione del primo lavoro discografico a proprio nome, un CD edito da Splasch Records, dal Titolo “Per Un Istante”. Nel 2009 pubblica il secondo CD come leader, realizzato in quartetto con Piero Odorici, Dado Moroni e Willie Jones III. edito da Ai Music, si intitola “Nevertheless”. All’attività artistica affianca una intensa attività didattica svolta in varie scuole di musica dell’area milanese.

Marco Caputo
Nato nel 1983 inizia ad appassionarsi al mondo musicale in giovinezza e, alla tenera età di 8 anni, allo studio del rullante con il M° Renato Melchiorre. In seguito, all’età di 13 anni, decide di proseguire i suoi studi delle percussioni classiche in Svizzera a Lugano sotto la guida del Prof. Giorgio Anelli diplomandosi poi alla Pits-Drums International School di Lucerna. Dal 2000 si perfeziona nello studio della batteria in Italia con i Prof. Emilio Bonvini e Stefano Bagnoli.
In ambito classico ha lavorato come percussionista con diversi Direttori: “Toshiuky Shimada (Giappone/America), Giancarlo Gerosa (Ticino/Friborgo), Giuseppe Vessicchio (Italia) Franco Cesarini (Ticino), Carlo Balmelli (Ticino), Urs Bamert (Svitto), Isabell Ruf- Weber (Lucerna), Markus Poschner (Germania), Savino Acquaviva (Italia), Daniel Rene Pacitti (Argentina), Lorenzo Della Fonte (Italia)” e diverse formazioni musicali classiche, qui alcune di esse: Orchestra Svizzera Italiana “Osi”, Civica Filarmonica di Lugano, Orchestra Sinfonica Siciliana, Orchestra Sinfonica Giovanile della Lombardia, Orchestra Sinfonica della RAI, Orchestra a Fiati della Svizzera Italiana “OFSI”.
Dal 2000 lavora anche come batterista con diversi musicisti in campo Jazzistico: Ornella Vanoni, Emilio Soana, Luca Calabrese, Franco Ambrosetti, Marco Brioschi, Giovanni Falzone, Carlo Bagnoli, Luciano Milanese, Alfredo Ferrario, Yuri Goloubev, Marco Ricci, Sante Palumbo, Wally Allifranchini, Gabriele Comeglio, Mario Rusca e moli altri.
Ad oggi ha all’attivo più di 2000 Concerti tenutesi in: Italia, Svizzera, Germania, Olanda, Francia, Spagna, Cina….. Parallelamente all’attività di strumentista affianca quella di Insegnante ed è maestro di batteria e percussioni presso diverse scuole e accademie in Italia e Svizzera.

Dettagli

Data:
19 Ottobre 2018
Categoria Evento:

Organizzatore

67 Jazz Club varese
Email:
info@67jazzclub.it
Sito web:
https://www.67jazzclub.it/

Luogo

Coopuf – Le cantine
Via De Cristoforis 5
Varese, 21100 Italia
+ Google Maps
67 Jazz Club - Via Molino del Torchio 17 - 21050 Cuasso al Monte (Va) - P.Iva 03431240120 - C.F. 95079040127 - Privacy & Cookie Policy